martedì 10 settembre 2013

Come si fa a forare le conchiglie, senza romperle?

Eccomi di nuovo qua, con il mio bottino rubato al mare in questi ultimi tre giorni.
Un mucchietto di conchiglie, dalle varie forme, colori e sfumature.

Non ho mai avuto occasione di utilizzarle a scopo decorativo perchè purtroppo vado pochissimo al mare e, quelle poche volte, vado in posti dove non se ne trovano.

Mi piacerebbe forarle ma non ho mai provato e ho un po' paura di romperle.

Voi sapete come fare?
Si usa un normale trapano?
C'è un punto della conchiglia che è più adatto allo scopo o che magari è più fragile e quindi più a rischio di rottura?

Vi ringrazio anticipatamente per i vostri consigli!

A presto! =)


23 commenti:

  1. Ciao Dani...uhh, che richiesta, forse si il trapano, prova a sentire in ferramenta per il calcaree delle conchiglie.
    Mi piacciono moltissimo le conchiglie, peccato che se ne trovino sempre meno! Buona settimana. ;) Ciao. NI

    RispondiElimina
  2. Ti dico come ho fatto io quando le ho forate per l'acchiappa sogni del contest di Briciole e puntini . Le più sottili le ho adagiate su un panno , le ho forate usando un chiodino sottile , inserendo la punta nella parte concava girata verso di me e avvitando come fosse si fa con le viti . Ci vuole taaaaanta pazienza e qualcuna si è rotta . Per quelle più spesse invece ci ha pensato il marito della mia amica . Io ero li e ho visto che ha usato un mini trapano della marca Dremel con la punta sottile in base alla grandezza del foro che mi serviva . Spero di esserti stata utile Dany . Un bacione

    RispondiElimina
  3. ...... io non saprei aiutarti ma Mirtilla ti ha dato ottimi consigli!
    Elena

    RispondiElimina
  4. Dani..
    credo che Mirtilla sia la più esperta.

    RispondiElimina
  5. Non ho mai provato a forare le conchiglie..mi spiace
    Buona giornata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Anch'io non ho mai provato per paura di romperle ... ma avevo pensato ad un chiodino come ti ha consigliato mirtilla ... poi se sei fortunata ad avere il trapano ancora meglio ....chissà che ci combinerai con questo bottino meraviglioso ... buona giornata giusi_g

    RispondiElimina
  7. Ciao!
    Neanche io ci ho mai provato, ma mi è venuto in mente... provare con un succhiello? Si usa per fare i buchini nel legno, magari con un po' di pazienza buca anche le conchiglie...
    Tempo fa avevo letto in qualche blog del Dremel citato da mirtilla, mi sembra che ci si potessero fare molte cose, però non ho assolutamente idea di quanto costi né di dove si possa reperire, ma magari chiedendo al nostro caro amico Google si possono trovare delle info in più ;)
    Mi raccomando, facci sapere la soluzione che trovi, che a questo punto sono curiosa! ;-P
    Buoni esperimenti!
    Daniela

    RispondiElimina
  8. Ciao, anch'io le ho forate con un chiodino, girandolo su se stesso più volte come avvitare una vite... proprio come ti ha suggerito Mirtilla!
    Non erano conchiglie molto grandi però, quindi non ho fatto fatica a forarle... quelle più spesse ci ho provato ma dopo averne rotte un paio ho deciso di lasciar perdere e me le tengo intere. L'ideale sarebbe trovare le conchiglie già forate... il mare spesso ne regala qualcuna!
    Facci vedere poi cosa realizzi con questo bel tesoro!!!
    CIAO

    RispondiElimina
  9. me lo sono chiesta spesso anche io.. mamma ne conserva tantissime e dice che un giorno vorrebbe farci dei bijoux.. io ho un trapanino simil Dremel (all'epoca era in offerta a pochissimo e dopo 5 anni ancora fa il suo sporco lavoro nonostante non sia di marca :P) appena recupero al volo qualche conchiglia provo con la punta piu sottile che ho (che in genere uso per bucare gli orecchini in legno).
    Angela

    RispondiElimina
  10. Come non detto, nel chiudere il tuo blog mi apre 20 finestre con il tuo blog!!! Grrrr…
    Non ho mai forato conchiglie o pensato di farlo, ma in vendita o nei blog che segui (anche Mirtilla) ci sono degli “scacciapensieri” fatti con conchiglie unite tra loro da un filo o dello spago per cui credo non sia così difficile forarle senza romperle…ma personalmente non userei il trapano….

    RispondiElimina
  11. Ciao!
    Io le ho bucate usando un trapano dalla punta sottilissima.
    Il trucco quasi infalllibile sta nel mettere dello scotch di carta tutto intorno alla conchiglia, e soprattutto non devi premere, ma aspettare semplicemente che la punta del trapano scavi la conchiglia....
    Un lavoro di santa pazienza insomma!!
    In bocca al lupo! :)
    Cecilia

    RispondiElimina
  12. Interessanti i vostri commenti, ne farò tesoro anch'io
    Ciao

    RispondiElimina
  13. Ciao Daniela sono Rosa di IdeaLab, ti ho scoperta grazie a kreattiva , mi è piaciuta molto la tua pagina ....condivido pienamente il tuo stile....provo subito il tuo consiglio sulle conchiglie raccolte al mare :) :) a presto (ti seguo)

    https://www.facebook.com/IdealabLaboratorioCreativo
    http://laboratoriocreativoidealab.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. Davvero un bel bottino Dany! O_O Non vedo l'ora di vedere quale sarà la loro nuova sistemazione. Io purtroppo non so come si procede, ma ho visto che ti hanno dato tanti consigli. :) Io attendo le conchiglie rivisitate..
    Baci

    RispondiElimina
  15. Bella domanda Daniela! Io proverò con il chiodino, sperando di non fare danni!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao bella, io vengo al tuo blog attraverso kreattiva. Mi piace molto il tuo blog. Se vuoi possiamo essere in contatto. Besitos.
    http://redecoratelg.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
  17. aspetto che sia tu a dircelo dopo le prove.... Grazie vcara!!!!

    RispondiElimina
  18. Dani mi hai letto nel pensiero? Questa è una domanda che ho in testa da tanto e ancora non ho avuto risposta, quindi ti seguirò per sapere il metodo migliore! Dani

    RispondiElimina
  19. GRAZIE A TUTTE PER I VOSTRI CONSIGLI!
    MIRTILLA, SAPEVO CHE TU SARESTI STATA PREZIOSA PERCHè HO VISTO IL TUO SPLENDIDO MOBìLE.
    ADESSO FARò I MIEI ESPERIMENTI E POI VI FARò VEDERE COSA RIUSCIRò A COMBINARE... =)

    RispondiElimina
  20. Avevo un po' i conchiglie e mi sono messa a provare. Sono riuscita con punteruolo e martello: la conchiglia si sbecca un po' ma non si rompe. Ne ho rotta solo una perché volevo allargare il buco. Non mi sono fermata lì e con tutte queste conchiglie bucate è venuto fuori qualche cosa che se riesco pubblicherò lunedì.

    RispondiElimina
  21. Ah, le conchiglie...quante ne raccoglievo quando ero piccola!
    Però le ho sempre usate senza bucarle.
    Magari ci facevo lavoretti di bricolage con la colla.

    RispondiElimina
  22. prima di tutto guardi la conchiglia in controluce e vedi dove e' piu' sottile , fai un segno e buchi li' , prendi trapano senza percussione e la punta piu' dura che trovi molto sottile ti consiglio 2mm da ferro rinforzata , se si rompe rischi di farti il buco sulle mani , appoggi la conchiglia sul legno e buchi veloce senza pressare troppo , se la conchiglia e' molto spessa ti fermi ogni tanto soffi via la polvere che tende a impastare e rompere la punta . ricordati che i lavori lenti sono quelli che riescono meglio

    RispondiElimina
  23. Ti consiglio un metodo semplice semplice ma mooolto efficace! Ti servono una limetta per le unghie e un cacciavite piccolino liscio (insomma non a stella). Una volta recuperati questi attrezzi prendi la tua conchiglia e comincia a limare la parte in cui vuoi fare il buco, delicatamente, fino a quando non sarà piuttosto liscia. A questo con una delle due punte del ciacciavite fai pressione sul punto desiderato (se preferisci prima segnalo con una matita) e mentre fai pressione lo giri, proprio come se stessi avvitando una vite e...il gioco è fatto!
    Spero di essere stata chiara, baci.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...