venerdì 20 gennaio 2017

Refashion: da golfino a guanti di lana

Era da un po' che non trasformavo qualche capo di abbigliamento in qualcos'altro da indossare; complici sono state le scorribande in Pinterest e il concomitante rinvenimento di questo vecchio cardigan di lana con qualche buchetto qua e là, ma ancora gradevole per i suoi colori neutri che si abbinano con tutto e i motivi decorativi tipicamente invernali: perfetto per essere sacrificato riciclato il più possibile.


Sono nati due paia di guanti, uno di classiche muffole e uno senza dita. Il procedimento, come spiega facilmente questo pin, è davvero semplice: basta appoggiare la mano su una porzione del golfino che comprenda anche il suo bordo inferiore, disegnarne il contorno con un pennarello abbondando di uno o due cm, ritagliarlo e riportarlo su un foglio di carta o cartoncino; poi si ritaglia la sagoma, che si può poi conservare come dima per futuri nuovi guanti, e riportarla 4 volte sulla lana, due sagome per ogni guanto.

da golfino a guanti 2

Poi si accoppiano le due parti di ogni guanto, dritto contro dritto, si fissano con qualche spillo e si cuce tutto intorno a macchina, o con ago e filo, come ho fatto io. Per sicurezza ho fatto una doppia cucitura, a punto indietro all'andata e a punto festone al ritorno.
Si risvolta e il guanto è pronto.
Se possibile, consiglio di scegliere un modello di maglione che abbia il bordo inferiore lavorato a coste, perché renderebbe l'apertura dei guanti più elastica e comoda per infilarli.

da golfino a guanti 3

Non contenta, ne ho realizzato anche un paio senza dita, che sono sempre comodi perché tengono caldo ma lasciano maggiore libertà alle mani, per trafficare con oggetti vari... smartphone compreso.
Dato che il bordo inferiore del golf non mi consentiva di ricavarne altre 4 sagome, ho scelto la parte dello scollo del cardigan, da entrambe le parti. Come dima ho usato la stessa usata per le muffole, ripiegandola nella zona delle dita.
Per questo modello, si praticano le cuciture interne dritto contro dritto come per le muffole, però solo sui fianchi del guanto; le aperture delle quattro dita e del pollice si rifiniscono con un orlo una volta risvoltato il lavoro sul dritto.

Non contenta, con lo stesso golfino, ho fatto anche... altre cose, prossimamente su questi schermi.

A presto! =)


25 commenti:

  1. Siiiiiii! Avevo proprio bisogno di un paio di guanti nuovi! ;)

    RispondiElimina
  2. Sei stata molto brava nel farlo e geniale nell'idea del riciclo...complimenti!

    My Tester Mania

    RispondiElimina
  3. Tienes una ideas de reciclaje estupendas!! Te quedaron unos guantes muy lindos y prácticos. Abrazos

    RispondiElimina
  4. Cara Daniela, arrivi proprio al momento giusto, i guanti di lana sono proprio necessari con questo gelo!
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ciao Dani
    grazie, per avermi inserito nei link party, ma mi dovrai spiegare come fare...la prossima settimana posterò la mia versione regala soldi...cmq torniamo a questo tuo post: carinissima idea, l'ho vista anch'io su pinterest, originale e utile per dare una seconda vita ad un maglione o cardigan.
    un abbraccio
    Ely

    RispondiElimina
  6. Ciao Dani, hai fatto proprio bene, il risultato è davvero bello! Anch'io ho pinnato tante cose del genere, ma ancora non ho fatto niente...però in compenso continuo a sferruzzare!
    Buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  7. non finisci mai di stupirmi cara, bravissima!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  8. Che belli!!! Un bellissimo riciclo e il tuo maglioncino sembra proprio suggerire di essere recuperato così!!! Bravissima!!!
    Un abbraccio
    MGrazia

    RispondiElimina
  9. Ottimo recupero, davvero un bell'insieme di colori era un peccato non riciclare. Bravissima!
    Gio

    RispondiElimina
  10. Bellissima idea Daniela!Peccato che io non sappia come girarmi fra punto indietro e punto a festone.Mia mamma e mia zia sapevano sia usare i ferri che fare l'uncinetto...io purtroppo non sono stata attenta alle lezioni e so a malapena attaccate un bottone.Brava!

    RispondiElimina
  11. che dire , resto sempre incantatat dalla tua bravura!!!

    RispondiElimina
  12. Che bella idea, sempre bravissima. Molto bella la fantasia del cardigan, adattissima al progetto.

    RispondiElimina
  13. Ma dai, che bella idea e che bel risultato! Non ho mai realizzato una cosa del genere! Da fare!
    Adesso spulcio tra i maglioni vecchi! ;-)))
    Un abbraccione
    Maria

    RispondiElimina
  14. Bellissimi e molto utili con il gelo di questi giorni. Che dire del riciclo... Stupefacente
    Bacioni Alessandra

    RispondiElimina
  15. Siii ho visto anch'io il pin e volevo provare a farli perché era una bellissima idea di riciclo 😊
    Bello cmq il maglione!
    Aspetto le prossime idee sugli avanzi 😃
    Ciao
    Marina

    RispondiElimina
  16. Ottimo lavoro ma che te lo dico a fare....
    Bravissima come sempre, un bacio.

    RispondiElimina
  17. Sono belli da vedere e un bel riciclo. Ely

    RispondiElimina
  18. Ma che belli *.* Sei stata bravissima, poi i guanti senza dita in questa era dove tutti abbiamo un touch screen da toccare sono comodissimi :)

    RispondiElimina
  19. Complimenti, hai fatto un buon lavoro.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  20. eccomi anche qui... DAniiii... li ho fatti anch'ioooo prima di Natale... ho tanta taaaanta materia prima (per via delle taglie ;-) ma mica bella come la tua... sono stupendi con questi disegni!
    baci grandi

    RispondiElimina
  21. Bellissima idea!!!! Sembra anche piuttosto facile e veloce 😉

    RispondiElimina
  22. Che bella idea!
    Utili e belli, carinissimi anche quelli senza dita
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...