venerdì 9 ottobre 2015

Come trattare i noccioli di ciliegia per imbottire i cuscini: tutorial fotografico passo-passo

Come promesso, ecco qua il tutorial passo-passo in cui spiego come ho trattato i noccioli di ciliegia da utilizzare per realizzare i cuscini da usare caldi o freddi.


Mi sono documentata navigando in rete e ho trovato metodi un po' diversi tra loro, non tanto nelle fasi da eseguire, quanto nei tempi di ognuna. Io comunque, dopo un po' di prove, faccio così.

1. Faccio bollire i noccioli in una capiente pentola piena d'acqua per almeno un'ora

1. bollire

Se non si intende trattare i noccioli subito dopo aver consumato le ciliegie, consiglio di lasciar seccare i resti, possibilmente al sole, in modo da evitare la formazione di muffe.

2. Scolo e sciacquo i noccioli in modo da eliminare i residui di polpa

2. ripulire

Per questa operazione io metto lo scola-pasta nel lavandino, sotto il getto dell'acqua fredda, e mescolo vigorosamente i noccioli con una mano o con l'aiuto di una spazzolina, cercando di strofinarli bene contro il bordo del recipiente, in modo da favorire il distacco dei residui di polpa.

3. Faccio asciugare i noccioli, possibilmente al sole

3. asciugare al sole

Li metto ben distesi sopra uno strofinaccio pulito finché non sono perfettamente asciutti. L'ideale è metterli al sole, anche per una giornata intera; in alternativa si possono posizionare in un locale il più possibile caldo e asciutto. Asciugandosi diventeranno belli lisci e di colore chiaro.

4. Faccio essiccare i noccioli nel forno elettrico

4. essiccare in forno

Metto i noccioli in una teglia abbastanza grande da poterli accogliere in un unico strato e li inforno a 100° (in forno pre-riscaldato) per almeno 20 minuti. Poi li lascio raffreddare completamente all'interno del forno spento.

5. Li conservo all'interno di barattoli di vetro puliti e richiudibili,
in luogo fresco, buio e al riparo dall'umidità, fino al momento di utilizzarli

5. conservare in vetro

Quando decido di confezionare i cuscinetti (CLICCA QUI per saperne di più su come si usano e a cosa servono) scelgo una stoffa, possibilmente di recupero come nel caso di quella dei campionari di tessuti d'arredamento, e faccio così:

1. cucio a mano, dritto contro dritto a punto indietro, i contorni della stoffa,
lasciando una piccola apertura per risvoltare la foderina

cuscino 1.

2. risvolto e introduco i noccioli nella fessura

cuscino 2.

3. chiudo l'apertura con piccoli punti nascosti,
rinforzo e rifinisco bordando tutto il perimetro a punto festone
sul dritto del lavoro

cuscino 3.

Il cuscinetto si può realizzare a piacere, grande o piccolo, di qualsiasi forma, con o senza fodera di protezione asportabile e lavabile.
Comunque, la cosa fondamentale è quella di pulire i noccioli perfettamente, perché gli eventuali residui di polpa che vi rimangono attaccati, possono causare la formazione di muffe.

Per lo stesso motivo, consiglio di non lavare mai il cuscinetto imbottito di noccioli perché, chiusi all'interno della foderina, rischierebbero di non asciugare perfettamente.

Tra un utilizzo e l'altro, i cuscinetti andrebbero conservati in modo da favorire il passaggio di aria, quindi non in sacchetti di plastica, in luogo fresco, asciutto e al riparo da umidità e polvere.

A presto! =)


23 commenti:

  1. wow.... sembrava semplice....
    grazie Daniela, sei sempre il top!
    Buona giornata.....

    RispondiElimina
  2. Ciao Dany, bellissimo tutorial, molto ben spiegato e fotografato.
    Un'alternativa potrebbe essere il forno a microonde, dopo aver lavato bene i noccioli io li ho messi ancora umidi in un vecchio canovaccio per alcuni secondi alla massima potenza…si asciugano e si sterilizzano..devo dire che io l'ho sperimentato con una piccola quantità (le ciliegie sono carissime anche in piena stagione e non avevo alberi a disposizione!! E pensare che dove abitavo da piccola ce n'erano di piante….)
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  3. Cara Daniela, come vedi ci sono nuovamente, dopo la bufare della mia salute ora ci riprovo e spero di continuare ancora a lungo.
    Vedo che qui da te ci sono molte cose da imparare, tu sei veramente brava!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Daniela grazie per le spiegazioni.....
    buon we simona

    RispondiElimina
  5. Grazie! Vorrà dire che l'anno prossimo mangeremo molte ciliegie!

    RispondiElimina
  6. Muy interesante la forma de preparación para los sacos térmicos. Por aquí acostumbramos usar trigo, que es más pequeño, pero una vez me salieron "bichitos"... grrr... Abrazos

    RispondiElimina
  7. ma grande Daniela.... mi ero sempre chiesta come fare a trattare questi noccioli ....bene bene il prossimo anno incetta di ciliegie ... bacioni

    RispondiElimina
  8. che bello questo passo passo, molto interessante,semplice e ben spiegato, bravissima cara!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  9. Ottimo tutorial....grazie Daniela. Questa primavera non ne abbiamo mangiate tante.....ma un cuscinetto avrei potuto realizzarlo .....terrò presente. Abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
  10. Laborioso ma mi piace molto l'idea dei cuscinetti nocciolosi. grazie per il dettagliato tutorial

    RispondiElimina
  11. A aaaaaaaaaa! Eccheccavolo....io nonho pensato di andarmi a documentare....ecco il motivo del disastro! :)
    Roby

    RispondiElimina
  12. Eccolo qui il tutorial che aspettavo cara Dani! Grazie per la spiegazione passo passo. La prossima estate mi metto all'opera!
    E complimenti ancora per il sacchetto. Ma ... la macchina da cucire?
    Un abbraccione Maria

    RispondiElimina
  13. Grazie la spiegazione è dettagliata e chiarissima! Non avevo idea che il processo fosse così lungo.
    Per fortuna è piuttosto semplice! ci proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  14. Grazie della spiegazione, ci avevo pensato tante volte di farlo ma non sapevo come, l'anno prossimo mi tengo tutti i noccioli e seguo le tue istruzioni.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  15. Accidenti che lavoro incredibile! Grazie per le preziose indicazioni, ma io non riuscirei ad essere così meticolosa e paziente come te!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  16. Grazie! I sacchetti riempiti di noccioli di ciliegie è una di quelle cose che voglio fare da tanto!
    Per il dolore alla cervicale, di cui ogni tanto soffro, sono ideali....finora ho utilizzato quelli con il sale himalayano ma mi piacerebbe provare anche quelli con i noccioli!
    Non sapevo di questa preparazione dei noccioli.....grazie per le informazioni
    Buona domenica
    Serena

    RispondiElimina
  17. Ciao Dani, Non avevo proprio idea di come farli!!!!
    Un caro saluto
    Elisa

    RispondiElimina
  18. Utilissimi i sacchetti con i noccioli di ciliegia, sono un paio di anni che ne uso uno per i dolori cervicali e non solo!!! Ho la fortuna di avere due cognate che mi tengono i noccioli quando fanno la marmellata, così riesco a raccoglierne un mucchietto ma non li facevo bollire per la pulitura, li lasciavo in ammollo e poi, una volta messi in un sacchetto di quelli per il lavaggio degli indumenti delicati e chiuso benissimo, li lavavo (senza detersivo) in lavatrice...escono perfettamente puliti....
    un saluto
    MGrazia

    RispondiElimina
  19. Sei un mito Dani! grazie per questo bellissimo tutorial. Bravissima!!!
    Ti mando un bacio grande e ti abbraccio forte forte,
    laura

    RispondiElimina
  20. Dalla tua descrizione sembra lungo ma non complicatissimo...
    Grazie mille della spiegazione, prima o poi provo! Tanto avere i noccioli di ciliegia non sarà un problema, tra me e mio marito ne mangiamo a chili! ^^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Ciao Dani, questa primavera ho messo da parte un bel po di noccioli di ciliegia perché anche io volevo fare il sacchetto! Io però non ho fatto bollire i noccioli ma li ho semplicemente tenuti a bagno in acqua per qualche giorno e poi risciacquati abbondantemente sotto l'acqua corrente, li ho messi ad asciugare su carta assorbente e poi li ho riposti in una scatolina. Al momento non hanno messo nessuna muffa, ma che dici, li sbollentisco un pò come hai fatto tu? E poi mi sembra di aver capito che tu suggerisci doppia copertura per il sacchetto, in modo che se si dovesse sporcare si può lavare quella esterna e non quella con i noccioli, giusto? Grazie! Dani

    RispondiElimina
  22. Grazie, questo post è utilissimo,da tempo cercavo una spiegazione così esaustiva!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...