lunedì 5 ottobre 2015

Cuscini imbottiti di noccioli di ciliegia: come si usano

Finalmente ho trovato un po' di tempo per mettere mano ai noccioli di ciliegia che ho accumulato questa estate, e per questo gruzzoletto devo ringraziare anche alcune amiche della community di g+ "BarattiAMO... creativamente", che me ne hanno spediti un po'.


Non li ho certamente inventati io; li ho visti spesso nel web e, informandomi sull'argomento, ho scoperto che si tratta di manufatti usati da moltissimi anni.

Se ne possono fare di tutte le forme e misure, ma la loro caratteristica fondamentale è quella di essere imbottiti solo con noccioli di ciliegia, sterilizzati ed essiccati.

cuscino noccioli millerighe

Questo perché queste preziose sferette lignee hanno la capacità di accumulare la temperatura alla quale vengono esposti, sia essa calda o fredda, e di rilasciarla lentamente.

Per cui sono adatti ad un doppio utilizzo: a caldo o a freddo.

Nel primo caso bisogna riscaldare il cuscinetto e per farlo basta porlo su un termosifone, oppure nel forno a microonde a media potenza per un paio di minuti, oppure nel forno elettrico a max 80° per qualche minuto (ATTENZIONE: i tempi di permanenza in entrambi i tipi di forno dipendono dalle dimensioni del cuscinetto che, in ogni caso, non va MAI lasciato incustodito al loro interno).

Il cuscinetto riscaldato può dare sollievo in caso di dolori localizzati, per sciogliere contratture muscolari, come scaldino nelle serate fredde, o come semplice e deliziosa coccola; basta posizionarlo sulla parte interessata.... o abbracciarlo.

cuscino rettangolare pannabiscotto

L'utilizzo a freddo invece è indicato quando ci sia necessità di applicare una compressa fredda su piccole scottature o contusioni, così come per alleviare il mal di testa o il mal di denti; anche in questo caso, basta appoggiarlo sulla parte interessata. I più indicati per questo tipo di uso sono i cuscinetti di dimensioni più piccole.

Per raffreddarli è sufficiente tenerli all'interno del freezer per almeno 20 minuti, ma è anche possibile lasciarvene uno sempre all'interno.... dato che non si sa mai quando può rendersi necessario.

Come dicevo all'inizio, ne ho visti di tutte le forme e dimensioni, con o senza doppia fodera; io ho preferito realizzare un cuscinetto interno, riciclando ritagli di stoffa 100% cotone provenienti da un campionario di tessuti d'arredo, e una fodera esterna, nel mio caso lavorata all'uncinetto, senza cerniere che possano dare fastidio e, nel caso di quello rettangolare, anche senza bottoni.
In questo modo, si potrà riscaldare o raffreddare solo il primo, introdurlo nella seconda e utilizzarlo senza pericolo di sporcare il cuscinetto ripieno di noccioli; ciò è importante perché quest'ultimo non si dovrebbe mai lavare, per non rischiare la creazione di umidità e muffe al suo interno.
Dopo averlo utilizzato basta riporlo in un posto secco e al riparo dalla polvere.

Prossimamente, il tutorial su come trattare i noccioli per realizzare questi cuscini.

A presto! =)

P.S. il cuscinetto a forma di busta misura 16 x 16 cm, mentre quello rettangolare 21 x 14 cm.
Ognuno di essi contiene 400 noccioli.
La prossima primavera/estate, se vi piacciono le ciliegie e non usate i noccioli....
....ricordatevi di me.... io li riceverei volentieri! =)



18 commenti:

  1. Molto utili per i doloretti che accompagnano noi "giovincelle" (parlo per me, naturalmente…) e poi i tuoi a righe sono anche molto belli!
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. Una creazione utile e bella da vedere e da provare...

    Ps Fammi sapere per la questione che mi accennavi qualche settimana fa.

    RispondiElimina
  3. ....e questi li aspettavo.... che meraviglia.... tutto: l'idea, le foderine interne, i sacchettini esterni (quello panna e beige mi piace in particolar modo!) bellissimi !!! e utili....mooooolto utili per la mia cervicale....
    un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
  4. Ottimi per la cervicale (che spesso mi accompagna!) e non solo.
    E anche molto belli da vedere. Quello panna e biscotto è proprio bello.
    Complimenti Dani! Aspetto il tutorial su come trattare i noccioli.
    Un abbraccione Maria

    RispondiElimina
  5. bella idea Daniela, bravissima come sempre....
    un bacione e buona settimana
    simona

    RispondiElimina
  6. Si, li ho fatti anch'io, anche con la pula di grano e il sale grosso e la lavanda!!! In casa mia li usiamo tutti ! ^_^

    RispondiElimina
  7. Ciao Daniela, vedo con piacere che sei tornata con tante creazioni super originali, come sempre del resto. Sono contenta di rileggerti perché nel tuo blog c'è sempre qualcosa che non ho mai visto altrove. Questi cuscini sono carinissimi, fatti benissimo, brava. E la forchetta espositore? ne parliamo, ma come l'ha pensata dico io! A presto:-)

    RispondiElimina
  8. Molto carini con le righe, ho sentito parlare dei benefici noccioli, ma non li ho mai
    usati.Mai dire mai, un saluto.

    RispondiElimina
  9. Aaaahhh quanto mi piace questo post!!!!!
    Io adoro i cuscini di noccioli di ciliegie! Mia sorella me ne ha regalato uno lungo rettangolare che mi salva la vita da tre inverni a questa parte!! Mi piacerebbe molto realizzarne uno, quindi aspetto il prossimo post! ^^
    Baci

    RispondiElimina
  10. Ma possibile che io leggo di questi noccioli e loro utilizzo per la prima volta a 46 anni???? Ma dove vivo???
    Mi hai colpito con questo post. Che cavolo dovrò aspettare la prossima estate per accumularne un pò! Ma con altri noccioli no?
    Bellissimi i tuoi cuscinetti Dani, un bacio <3

    RispondiElimina
  11. SONO OMLTO EFFICACI QUESTI TIPI DI CUSCINETTI......BACI SABRY

    RispondiElimina
  12. Ciao Daniela! L'anno scorso anche io ho provato a metter da parte i noccioli delle ciliegie..non li ho puliti bene e sono spuntati fuori i vermetti...che casino ...volevo dei cuscini curativi :D
    A presto
    Roby

    RispondiElimina
  13. Che bello il cuscinetto panna-biscotto!
    E' da un anno che vorrei farne uno, ma non sapevo da che parte cominciare.
    Ora seguo il tuo tutorial, così sono sicura di fare le cose per bene ;)
    Un bacione!
    Marina

    RispondiElimina
  14. Questa proprio non la sapevo. Non solo molto carini ma anche molto utili.Come sempre bravissima!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  15. belli, li uso anch'io, ma i tuoi sono personalizzati e davvero originali!!! un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  16. Grazie Dani è proprio un post meraviglioso, cercavo proprio tutte queste belle notizie.....ce li ho li anch'io da sistemare ma non sapevo come...ora attenderò il tutorial, l'anno prossimo mi ricorderò di te per i noccioli.
    Un bacione cara, sono superpresaaaaaa con Emmaaaaa

    Bacioni,
    laura

    RispondiElimina
  17. Cara Daniela, eccomi anche da te, dopo la bufera che mi ha tenuto l'ontano dai blog, prima causa gli occhi e poi il sangue infetto che ora sto curando con delle pastiglie ricche di cortisone, spero che me lo mettano aposto.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  18. Che belli questi portacuscinetti!!!!
    Brava come sempre :-)

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...