lunedì 14 settembre 2015

Saponette al microonde

Non mi sono data alla saponificazione... è un'arte che richiede competenza e precisione e la lascio dunque alle esperte, come Serena.... che spero non mi sgriderà per questo mio "esperimento".

Mi sono limitata a riciclare quei rimasugli di saponette, quei pezzetti talmente piccoli che non si riescono più a maneggiare, che diventano secchi e che finiscono il più delle volte nello scarico della doccia, o che si tenta invano di appiccicare alla saponetta nuova.... ma che poi puntualmente si staccano al primo tentativo di utilizzo.

Così ho provato a fare le


Il procedimento è molto semplice e veloce.

Ho riempito un piccolo stampino (5 x 4,5 cm) in silicone per alimenti, a forma di cuore, con degli avanzi di saponette ridotti in briciole con l'aiuto di un coltello.

saponette al microonde 2

Ho aggiunto qualche goccia di acqua con un contagocce, circa una ventina nel mio caso, ma bisogna regolarsi in base alla grandezza dello stampino e di conseguenza alla quantità di sapone.
ATTENZIONE: l'aggiunta dell'acqua è molto importante, perché senza acqua il composto si gonfierà "eruttando" dallo stampino senza amalgamarsi.

saponette al microonde 3

Ho inserito lo stampino pieno di residui di sapone nel microonde; dopo alcune prove ho concluso che è meglio usare la potenza minima del proprio forno, nel mio caso 100 W, per qualche decina di secondi. Con degli stampini così piccoli sono bastati 25-30 secondi.
In ogni caso, si può anche procedere di 10 secondi in 10 secondi e proseguire finché il sapone non inizia sciogliersi.

saponette al microonde 4

Quando il sapone è praticamente sciolto, si estrae lo stampino dal forno e si livella la superficie con un cucchiaino, premendo leggermente per compattare il sapone.

saponette al microonde 5

Si lasciano riposare le saponette per un po' di tempo, per dare loro modo di solidificarsi; le mie, dato che sono piccole, hanno richiesto circa 20 minuti.
Se aveste premura di vedere il risultato finale (come me, tanto per cambiare), per velocizzare questo processo potete anche metterle qualche minuto nel freezer.

saponette al microonde 6

Infine, basta estrarle dallo stampo ed ammirare le nostre 
nuove saponette riciclate.

saponette al microonde 7

Come dicevo all'inizio del post, si è trattato di un esperimento; non credo che il sapone, scaldandosi leggermente rilasci delle sostanze nocive, quindi penso che si possa usare tranquillamente il forno che utilizziamo anche per gli alimenti. Anche per questo motivo, per maggiore sicurezza, è importante selezionare la potenza più bassa del proprio forno, che in ogni caso viene usato per pochi secondi.
Spero che qualche amica esperta nell'arte del sapone artigianale, ci rassicuri riguardo a questo aspetto nei commenti. =)

Lo stesso risultato si può ottenere anche sciogliendo i residui di sapone a bagnomaria in un pentolino; in questo caso credo sia doveroso usare stoviglie destinate solo a questo tipo di utilizzo, così come gli stampini. Io ho acquistato tempo fa questi a forma di cuore al fine di impiegarli soltanto per "scopi creativi" di questo tipo, per gessetti, pasta modellabile e simili.

Infine, un altro modo molto più immediato per non sprecare i piccoli pezzetti di sapone, è quello di infilarli in un guanto o manopola da bagno: usandolo normalmente, a contatto con l'acqua si auto-insaponerà e il sapone non finirà nello scarico... se non sotto forma di schiuma. 

A presto! =)

Questo post partecipa a:




25 commenti:

  1. Questa mi piace, devo provarci anch'io!!! Grazie per la ricetta, non avrei mai
    pensato al microonde.A presto

    RispondiElimina
  2. Prima o poi ci provo anch' io! Ti sono venute benissimo. Bellissime le tue saponette a forma di cuore.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  3. sai che anche io in questi giorni sto combattendo con i rimasugli di saponette? ne ho un guanto di crine pieno (si li ho infilati li nel tempo) e avevo letto non so dove tanto tempo fa che sciogliere il sapone non era salutare per la pelle.. quindi la mia idea era o di farne saponette profumate per i cassetti/armadi, oppure proprio in questi giorni ho deciso di riciclare un vecchio asciugamano, farne dei piccoli quadratini accoppiati e cuciti su tutti e quattro i lati in cui inserire le scaglie di saponetta e farne cosi delle piccole spugne saponate :p
    Angela

    RispondiElimina
  4. Ogni idea meglio dell'altra Dani!
    Non so mai cosa fare con gli avanzi del sapone!
    Ora mon ho più scuse!!!
    Bravissima come sempre!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  5. Bravissima Dani!
    Come sempre sei la maga dei ricicli....anche col sapone :-)
    Io credo che se i rimasugli di sapone utilizzato sono quelli di un sapone naturale non ci siano assolutamente problemi ad utilizzare lo stesso forno che si usa a scopo alimentare, mentre diverso è il caso del sapone commerciale, pieno di sostanze derivate dal petrolio.....ma poi alla fine penso che con una bella pulita al forno si risolva ogni eventuale problema di residui nocivi.
    Io con gli avanzi di sapone faccio il sapone liquido, tagliando gli avanzi in pezzetti piccoli, scogliendoli e bollendoli in poca acqua e aggiungendo alla fine qualche goccia di olio essenziale......
    Un abbraccio
    Serena

    RispondiElimina
  6. io ho sempre utilizzato i rimasugli di sapone con le manopole, come suggerisci nelle ultime righe del post.. ma questo è un modo geniale per darsi alla "saponificazione" senza dover ricorrere a sostanze pericolose o armamentari da piccolo chimico! grazie!!!

    RispondiElimina
  7. È che io ho smesso da un po' di usare le saponette... però ricomincio volentieri, se è così semplice usare gli avanzi! :)

    RispondiElimina
  8. Brava Dani :) sei un vulcano di idee!!! questa poi è da provare, per togliersi di mezzo quei fastidiosi rimasugli ... grazie tante e alla prossima ...

    RispondiElimina
  9. Visto così sembra facile ......ci proverò anch'io ......ciao Daniela
    Gio

    RispondiElimina
  10. Bell'esperimento, brava! buon pomeriggio

    RispondiElimina
  11. CHE BELL'ESPERIMENTO , MI PIACE PROPRIO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  12. Veramente una cosa strabiliante! Bravissima Daniela!

    RispondiElimina
  13. Brava Dani!
    Te le inventi tutte!!!!

    RispondiElimina
  14. gran bel riciclo e, cosa non da poco, facile, facile! faccio mia anche l'idea di Serena di aggiungerci qualche goccia di olio essenziale: potrei anche metterli nei cassetti!
    un abbraccio!
    lori

    RispondiElimina
  15. Idea geniale!!! Ci proverò appena accumulerò abbastanza rimasugli di sapone. :) Un riciclo in tuo stile!! La forma del cuore é perfetta! :) Un bacio :*

    RispondiElimina
  16. Questo post è semplicemente fantastico...se penso a quanti resti di saponette si sprecano...brava Dani, come al solito ci regali idee fantastiche e riciclosissime...un bacione
    Gabriella

    RispondiElimina
  17. Che bello Daniiiii....voglio provare anch'io sperando di non fare disastri!

    Un abbraccio,
    Laura

    RispondiElimina
  18. Ciao Dani! Anche io ho tenuto da parte i pezzi di saponette rimasti e li ho riciclati facendone di grandi per essere riutilizzate, ma vedo anche anche a te non si sono sciolti completamente. A me sono rimasti pezzi interi, ci ho aggiunto aroma di cocco, oleolito di vaniglia e le ho sciolte a bagnomaria, come per le saponette al marsiglia che avevo creato mesi fa....e quand'ho scritto il post ho pensato a Serena che e' l'esperta di saponi che anche io prendo come riferimento! :D chissa' che avra' pensato quando ha visto il mio esperimento!
    A presto
    Roby

    RispondiElimina
  19. Ricambiando la visita ti faccio i complimenti per idea e realizzazione... quand oavro' abbastanza avanzidi saponetto ci provero' sperando di non far esplodere microonde e cucina annessa....
    L'ultima volta che ho usato il micro per usi non culinari non mi sono accorto che il contenitore che ho messo dentro a girare era rivestito da un lato di un foglio di alluminio... praticamente nel mio microonde e' nata la vita... sembrava il big bang... dovevi vedere che roba... fulmini e saette :-)

    Molto bello il tuo blog, che chiaramente devo ancora esplorare per bene :-)

    Un saluto

    Il Lupo

    RispondiElimina
  20. ciao Daniela, che brava anche il sapone anche io ho provato a farlo, seguirò i tuoi consigli..
    un bacione simona:)

    RispondiElimina
  21. Bella idea!
    Non ci ho mai provato ma mi hai fatto venire voglia di fare qualche esperimento
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  22. mmmm, bella idea. quasi quasi...
    Baci
    Nunzia

    RispondiElimina
  23. effettivamente nel microonde non ho mai provato.....ma mi sa che io farei un bel pasticcio!
    chissà magari prossimamente proverò....
    ciao !!!

    RispondiElimina
  24. Molto carini questi cuori di sapone! ci provo... ottima idea per iniziare a preparare qualche pensierino di Natale ;-D
    Un grande kiss Dani <3

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...