lunedì 23 maggio 2016

Porta-pentola di fettuccia riciclata all'uncinetto, con spiegazioni

Chi non si è mai trovato a partecipare a pranzi o cene, con amici e/o parenti, nei quali ognuno porta qualcosa? In queste situazioni informali è comodo portare il proprio contributo culinario direttamente nella pentola nella quale è stato cucinato. Ma se ciò accade quando la pietanza è pronta da poco, ci si ritrova a trasportare una pentola bollente. In questi casi può essere utile approfittare del porta-pentola.


Mi ero imbattuta in questa bella idea un po' di tempo fa, scorrazzando per Pinterest (questo è il pin) e l'ho rifatta a modo mio.
Come filato ho utilizzato della fettuccia riciclata ricavata da delle magliette da uomo smesse, prendendo solo la porzione dalle ascelle in giù, 2 verde scuro per il fondo e una per ogni altro colore: 7 magliette in tutto.
E' un progetto veloce, perché i lavori con la fettuccia crescono in fretta, e semplice, adatto anche a chi sia alle prime armi con l'uncinetto, dato che prevede il solo impiego della maglia bassa.

porta-pentola fettuccia riciclata 2

Ho iniziato lavorando (con l'uncinetto n°9) 4 catenelle chiuse a cerchio, nelle quali ho lavorato 8 maglie basse e ho proseguito sempre a maglia bassa per circa 7 giri lavorando in tondo a spirale con gli opportuni aumenti per ottenere un lavoro piatto. Per la mia pentola e il filato che ho usato io sono bastati 7 giri, ma bisogna regolarsi in base alle proprie esigenze, "provando" spesso il lavoro sulla "pentola/modella".

porta-pentola fettuccia riciclata 3

Una volta giunta alla circonferenza del fondo della pentola, ho lavorato un giro in costa dietro, per definire meglio la linea del bordo, ma si può eseguire anche in modo normale.

porta-pentola fettuccia riciclata 4

Da questo momento in poi il lavoro prosegue senza più aumenti, per ottenere il cilindro che riveste i fianchi della pentola; nel mio caso sono serviti 9 giri per arrivare appena sotto i manici, in corrispondenza dei quali ho praticato due aperture per poterveli inserire. Per farlo, ho interrotto le maglie basse lavorando 8 catenelle volanti, saltando 8 maglie di base, per riprendere le maglie basse fino al manico successivo... anche in questo caso, bisogna andare un po' ad occhio, provando il lavoro sulla propria pentola. Il giro seguente continua sempre a maglie basse, lavorandole anche sulle catenelle volanti.
Queste aperture per i manici sono importanti, perché aiutano a sostenere il peso della pentola quando viene sollevata per le maniglie, e perché danno stabilità al porta-pentola. Inoltre, essendo la fettuccia un filato molto robusto e consistente, ma allo stesso tempo parecchio elastico, queste aperture si adattano sia ai manici sottili come i miei, che a quelli più spessi rivestiti in bachelite.

porta-pentola fettuccia riciclata 5

Dai manici fino alla sommità della pentola ho lavorato altri 3 giri a maglia bassa, ma anche in questo caso dipende dalla forma della pentola che si intende rivestire.

Per creare le maniglie ho proceduto in modo simile a quello adottato per le fessure dei manici: ho interrotto le maglie basse lavorando 20 catenelle volanti e saltando 10 maglie di base, per proseguire il giro a maglia bassa.
Infine, ho concluso lavorando un ultimo giro con maglie basse sulle maniglie e maglie bassissime nelle parti restanti.

porta-pentola fettuccia riciclata 6

Con lo stesso sistema si possono creare porta-pentola di forme diverse, per le pentole più alte o più basse, più strette o più larghe. Inoltre sono morbidi e flessibili, quindi ripiegabili e riponibili comodamente in un cassetto quando non servono.

Trovo che la pentola a pressione sia la più comoda da trasportare (oltre che per cucinare) perché il suo coperchio si chiude perfettamente e resta al suo posto senza lasciare fuoriuscire nemmeno i liquidi, e in questo senso è la più sicura anche durante i viaggi in macchina.

A presto! =)



19 commenti:

  1. Che bella idea! E' comoda da portare e fai bella figura :-) ...
    Un caro saluto
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Io porto sempre solo dolci, ma se avessi un porta pentola così porterei anche il minestrone :D

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea. Per i dolci io utilizzo un portatorta che trovo comodissimo, oltre che elegante. E questa idea per le pentole la trovo utilissima

    RispondiElimina
  4. Ciao Daniela, sei troppo avanti....anche i buchi per i manici. Utilissima e anche bella!
    Gio

    RispondiElimina
  5. Bellissima idea Dany e ottimo risultato, mi piace un sacco. Quando imparerò l'uncinetto ci proverò anch'io, insieme a tanti altri tuoi lavori che mi piacerebbe provare a realizzare :)

    RispondiElimina
  6. Lo stesso pin l'ho salvato anch'io...ed è nella lista di cose da fare. Mi piace tropppppisssssimo il tuo porta-pentole.Prima o poi....
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Una idea estupenda, Dani. Además es muy práctico y útil. Abrazos

    RispondiElimina
  8. Ma che carino questo porta pentola! Davvero grazioso, colorato e molto utile.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Pinterest è un pozzo e tu peschi sempre il meglio!
    Ti abbraccio cara Dani, Sabrina

    RispondiElimina
  10. Ma dai..troppo forte Dani! son sicura che staranno ben al caldo oltre ad essere comode queste portapentole.
    Brava bravona,
    laura

    RispondiElimina
  11. Cara Daniela, dopo la grande adunata di noi alpini ad Asti rieccomi per ammirare i tuoi sempre bellissimi lavori, da me troverai moltissime foto fatte da me alla grande sfilata!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  12. Comodissimo questo porta pentole Dani!
    E anche molto allegro!
    Vedo che la "fettuccite" non ti è passata per fortuna! ;-)))
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E grazie per averlo portato a Natale da Vivere.
      Un abbraccio
      Maria

      Elimina
  13. Come sempre Dani, un lavoro perfetto!
    Riesci sempre a conciliare l'utilità dei tuoi manufatti con il lato estetico, e questa borsa e pratica e bella. Inoltre il riciclo delle magliette è super!!
    Un saluto ^_^
    Maris

    RispondiElimina
  14. Ideona! Anche io spesso porto in giro le pentole soprattutto la domenica quando pranziamo un po' qua e un po' là. Da farci un pensierino.

    RispondiElimina
  15. Dai, ma che idea carinissima! Realizzata benissimo e con colori splendidi ♥

    RispondiElimina
  16. Ma, è un idea utilissima!!I colori ben abbinati.

    RispondiElimina
  17. Che belli i tuoi lavori sei bravissima potrei chiederti come posso realizzare alla uncinetto un copri sveglia di quelle piccine quadrate che vorrei appendere al muro ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa,
      potresti mandarmi una foto della sveglia, in modo da farmi un'idea della sua forma?

      Elimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...