lunedì 3 aprile 2017

Hotel per insetti e farfalle

Io e Luca abbiamo appena finito di allestire il nostro hotel per insetti, ovvero una struttura che serve per attrarre nel nostro giardino (ma basta anche un balcone) insetti utili di varie specie. 
Mi sono imbattuta circa un anno fa in qualche immagine di alcuni curiosi allestimenti di questo tipo, ma senza badarvi troppo; poi, dopo aver visto la casetta rifugio per le api di Michela, mi è venuta voglia di provarci.


Ho raccolto in un'apposita bacheca su Pinterest diversi pin: vi consiglio di darle un'occhiata, se siete interessati all'argomento, perché ci sono tanti progetti, dal più semplice al più elaborato, alcuni davvero sorprendenti e anche divertenti. Io mi sono documentata leggendo alcuni articoli; sono praticamente tutti in inglese a parte quello di Michela, ma dalle immagini si capisce lo stesso come strutturare l'hotel in base alle tipologie di insetti che ci piacerebbe venissero nel nostro giardino.

hotel per insetti 3

Qui a casa decoriciclo ovviamente abbiamo utilizzato quasi esclusivamente materiali di recupero, come le scatolette di latta che costituiscono le varie "stanze" dell'hotel, tenute insieme da una fascia di rete da conigliera.
A proposito, sapete perché in genere questa struttura si chiama "hotel" e non "casa" per insetti? Perché è concepita per ospitare e dare rifugio temporaneo ad insetti impollinatori come le api solitarie, le coccinelle, le farfalle e molte altre specie.

hotel per insetti 2

Sulla sommità della "torre" di scatolette ho messo un "tetto", in realtà più decorativo che funzionale, costituito dal fondo di un vecchio cestino rotto che tempo fa avevo tenuto da parte perché mi "ispirava", anche se allora non sapevo ancora cosa. Per fare in modo di bloccare il vimini, che tendeva a scappare via, ho fatto qualche giro di spago; sempre con lo spago ho poi appeso l'hotel ad un ramo del pero... che in questo momento è tutto fiorito e già da solo attrae una bella quantità di insetti.

Ma vediamo nel dettaglio per quali creature sono predisposte le camere del nostro albergo, allestite in base alle informazioni che ho raccolto in rete... dunque il condizionale è d'obbligo... poi vi farò sapere come e se la cosa funziona.

hotel per insetti 4

Le canne di bambù dovrebbero attrarre le api solitarie, ovvero gli esemplari che non vivono in sciami e che, come accennavo prima, svolgono un'importante azione di impollinazione.

hotel per insetti 5

Le farfalle invece dovrebbero preferire questi rifugi che sembrano dei salvadani, dei contenitori chiusi da delle "antine" provviste di una fessura lunga e stretta verticale; naturalmente anche la "porta" della nostra camera per le farfalle è fatta con materiali di recupero, cioè un pezzo di legno ricavato dalla stecca di una cassetta della frutta.

hotel per insetti 7

Alle coccinelle dovrebbero piacere invece questi tronchi pieni di confortevoli cunicoli, semplicissimi da realizzare perché basta prendere un pezzo di legno del diametro adatto, tagliarlo alla lunghezza necessaria e

hotel per insetti 8

fare dei buchi con il trapano usando punte da 2 a 8 mm di diametro. Questi insetti sono preziosi alleati delle nostre coltivazioni perché si cibano degli afidi, parassiti che possono infestare le nostre piante ornamentali e da frutto.

hotel per insetti 9

Dato che ci aspettiamo (o meglio, ci auguriamo) una grande affluenza di api solitarie, abbiamo aggiunto una stanza per loro in più, con un'ampia scelta di "lettini" di bambù dal diametro differente rispetto a quella del piano superiore.
La pigna, oltre ad essere bella di per sé e decorativa, e oltre a richiamare il colore del tetto di vimini, potrebbe essere attraente per per vari tipi di insetti, tra cui le coccinelle.

Come vedete, servono per lo più elementi di facilissima reperibilità, quindi si tratta di un allestimento pressoché a costo zero; oltre a quelli che abbiamo utilizzato noi, si possono impiegare anche legnetti di vari spessori e lunghezze, vasi e cocci di terracotta, tegole, sassi, fieno, altri tipi di pigne, muschio, cortecce, mattoni e blocchetti di cemento, filo metallico, bottiglie di plastica.
Inoltre, ci si può sbizzarrire con forme e modelli, non solo da appendere come il nostro, ma anche da appoggiare al pavimento.
Infine, è una bella occasione per passare del tempo con i bambini perché possono tranquillamente essere coinvolti sia nel reperimento dei materiali, magari durante una bella passeggiata nel bosco o su una spiaggia, che nella costruzione vera e propria; oltretutto, li si può invitare ad osservare il comportamento degli insetti in un ambiente naturale ma realizzabile anche sul balcone di casa.

Chissà se vi ho incuriosito e fatto venire voglia di provare.

A presto. =)

Questo post partecipa a:




16 commenti:

  1. Cara Daniela, è proprio vero che tu sei la campionessa delle invenzioni! Complimenti!!!
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Daniela, questo è un vero Hotel 10 stelle!!! mi piacciono anche gli eventuali ospiti, dico questo perché non ho letto di vespone e calabroni, lo scorso settembre ho fatto una brutta esperienza con grossi vesponi gialli e neri grandi grandi....mio marito era in ospedale ed io tra tanti disagi ho subito anche quello, non ti dico l'angoscia....comunque lasciatelo dire sei troppo forte, adesso vado a vedere la bacheca menzionata.
    Un bacione cara,
    Laura

    RispondiElimina
  3. Dani sei troppo forte e troppo avanti!
    Io non ci ho mai pensato ma vedendo il tuo post mi hai fatto venire voglia di "far accasare" un po' di insetti anche da me!
    Prendo nota e ...
    Un forte abbraccio sorelloso
    Maria

    RispondiElimina
  4. Che idea bellaaa.Sarei tentata ma se lo facessi nel mio terrazzo diventerebbe un gioco per le mie gatte che cercherebbero di mangiarsi gli insetti.

    RispondiElimina
  5. Cara Daniela mi stupisci sempre con il tuo grande amore per la natura e per tutto ciò che ti circonda, trovo questo tuo hotel davvero fantastico, sono certa che presto avrai ospiti graditi. Qui da noi invece degli insetti buoni lo scorso anno siamo stati invasi dalle cimici puzzolenti, solo il freddo dell'inverno le ha ridotte di numero , spero che si possa trovare al più presto qualche antagonista perchè stanno diventando un grosso problema.Tienici informati sull'andamento del tuo hotel. Abbraccio
    Gio

    RispondiElimina
  6. Ecco, ora più che mai servirebbe anche a noi un hotel confortevole così: per gli insetti amici che dovranno scacciare gli insetti nemici e aiutarci nel nostro orticello. Ho visto sul web strutture così, ma non sapevo fossero hotel per insetti! Io pinno te ;)

    RispondiElimina
  7. no vabbè io vorrei prenotare ....serve qualcuno alla reception?? secondo me questo è un residence altro che semplice hotel ...uno chalet vorrei provarlo ... sei mitica ... mai sentito roba simile però dovrò fare una casetta per il pipistrello che in estate dorme nell'androne delle scale .... scagazza troppo .... mi inventerò una doppia con servizi ....così se porta pure la strella l'alcova c'è ....bacioooooooooo buongiornooooooo

    RispondiElimina
  8. No ma non ci credo, mi hai letta nella progettazione :D in questi giorni ci stavo guardando anche io su pinterest! Mi piacerebbe farli, solo che devo riuscire a recuperare delle lattine perchè solitamente non le uso per cui ho difficoltà ad averle.
    Bravissimi!
    Roby

    RispondiElimina
  9. No daiiii... Sei un vulcano di idee! Troppo, troppo carino l'hotel per insetti!
    Bacioni Alessandra

    RispondiElimina
  10. Brava Daniela, è proprio un hotel a 5 stelle, sicuramente api solitarie & company apprezzeranno!

    RispondiElimina
  11. Bello questo progetto!
    Non avevo mai preso in considerazione una cosa simile, ma mi incuriosisce molto, vista così!

    RispondiElimina
  12. ma nooooooooooooooo!!! cioè sììììììììììììììì sì sì sìsì!!!!! che meraviglia Dani!
    siete insuperabili... è bellissimo!!! ne avevo viste di "casette per insetti" ma così carine mai!!! super super super... mi piace tantissimo e in particolar modo il tetto e la pigna ma tutto! oooohhhh ma perchè non abitiamo vicine! vi trasferite al mare per favore??? dai dai... è bello eh... e sai quante cose qui in campagna? ti posso tentare con le botti e i tini? ;-)))) qualcosa alla fine si è salvato dalle grinfie distruttrici della bestietta... pensateci vi pregooooo
    intanto: bacissimi e fai i complimenti anche a quell'ometto (bravo lui che fa il socio come si deve!) ♥♥♥

    RispondiElimina
  13. Ma che idea hai avuto!
    Complimenti!
    I tuoi amici insetti saranno felicissimi
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

Grazie per il tuo tempo dedicato a lasciarmi un commento.
La tua opinione è preziosa affinché questo blog possa migliorare.
Leggo con vero piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente via mail a ciascuno (perchè ciò sia possibile, controlla di non essere "no-reply").
Rispondo sul blog a domande precise la cui risposta potrebbe essere utile anche per altri lettori.
Daniela

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...