venerdì 24 luglio 2015

Scatola rivestita con strisce adesive + "INIZIATIVE IN CORSO" #14

La scatola è una comune scatola da scarpe e le strisce sono quelle che si comprano in rotolini e si usano per decorare le pareti o i mobili di casa.


Si tratta di un lavoro semplice, per il quale serve solo un po' di pazienza per posizionare correttamente allineate le varie strisce. Oltre all'uso consueto a cui è destinato, questo materiale può trasformare un semplice imballaggio in una confezione regalo per offrire un dono; infatti queste strisce sono facili da incollare perché auto-adesive, hanno una robusta consistenza di carta plastificata che rende possibile applicarle anche in presenza di irregolarità nella superficie del supporto, ma allo stesso tempo sono facilmente modellabili sulle forme dello stesso, si possono pulire con un panno umido ed esistono in commercio in diverse fantasie, il che le rende adattabili quindi ad ogni esigenza.

Io ho abbinato due delicate fantasie floreali e ho rivestito sia l'interno che l'esterno del contenitore e del coperchio.

Con lo stesso sistema si possono decorare anche altri oggetti, come per esempio delle cornici portafoto o dei vassoi. Voi per cosa le usereste?


****************

Infine, concludo questo post aprendo la 14° puntata del Linky Party
dedicato alle

decoriciclo

nel qualche chi lo desidera (non è necessario essere follower di decoriciclo)
può condividere e segnalare le iniziative
in corso nei propri blog o anche nella "vita reale",
come per esempio concorsi, petizioni, date di mercatini, mostre, ecc...

Per saperne di più, rimando come sempre alla
pagina dedicata
dove si trovano tutte le puntate precedenti
(che sono sempre consultabili),
maggiori informazioni sul linky party
e le istruzioni passo passo per partecipare, per chi non sapesse come si fa.

A presto! =)









martedì 21 luglio 2015

Prima pappa cucciolo-gattosa

La nostra Tosca è una mamma-gatta così brava, che nutre e accudisce in tutto e per tutto i suoi piccoli, che noi "nonni" umani ce la siamo presa così tanto comoda... che ci è scappato il primo momento utile per cominciare a svezzare i cuccioli, ovvero l'età di 4 settimane.

L'altra volta, quando abbiamo allevato la cucciolata di cui faceva parte la stessa Tosca, non vedevamo l'ora di smettere di trafficare con biberon e latte in polvere. Questa volta invece non ci pare vero di non aver niente da fare!

Sicché il primo pasto da "gatti grandi" è stato proposto ai cucciolini soltanto oggi, a 5 settimane suonate.


Ovviamente non era certo una gara, ma da come sono andate le cose, non ho potuto fare a meno di interpretare questo avvenimento così; premetto che l'altra volta avevamo iniziato lo svezzamento con omogeneizzato di carne diluito con latte in polvere (lo stesso che i piccoli prendevano con il biberon) ottenendo un timido approccio da parte loro (a parte la cucciolina bianca, che aveva mostrato un discreto interesse fin da subito), mentre questa volta siamo partiti subito con della carne per gatti in mousse, in scatola.

Ebbene, una femminuccia (N.C. = Non Classificata) ha guardato il piattino con aria stranita e perplessa... e non ha toccato minimamente il contenuto.
L'altra femmina ha mangiato con calma circa metà della quantità proposta, mentre il primato assoluto spetta al maschio, che ha mangiato voracemente tutto quanto aveva nel proprio piattino, tentando di assaltare anche quello rimasto intonso.


Il tutto nel giro di 5 minuti!

Pensavo di tribolare molto di più, e invece è andata meglio di quanto ci aspettassimo. Adesso, per qualche giorno, proporremo ai piccoli un solo pasto di carne al giorno, perché Tosca ha tanto latte e deve poter "regolare la produzione" gradualmente. Poi, poco a poco aumenteremo dosi e quantità di pasti, fino a renderli autonomi nel giro di circa 3 settimane.

Il "problema" per ora è l'uso della lettiera: non la usano, nonostante ce l'abbiano a disposizione, ma del resto non trovo nemmeno "regalini" in giro; credo che dei loro bisogni si occupi ancora mamma-gatta e che ripulisca tutto lei.
L'unica cosa che fanno quando provo a metterli nella sabbia è... cercare di mangiarsela! Va bè, impareranno anche loro... anche se i "nostri" cuccioli, alla loro età, erano già autonomi in quel senso...

A presto! =)


mercoledì 15 luglio 2015

"Ricicli in Circolo" #11 #12 #13 #14 #15

Leggendo il titolo di questo post si capisce subito che da un po' non aggiorno la rubrica decoriciclosa che ho chiamato "Ricicli in Circolo", nella quale segnalo i post dei blog Amici che si sono ispirati a qualcuna delle idee che ho pubblicato. Dato che in questo periodo mi collego poco e pubblico ancora meno, potrebbe essermi sfuggito qualcuno dei vostri ricicli-in-circolo; se così fosse, vi prego di segnalarmelo per mail e provvederò subito a venire ad ammirarli.

Oggi vi presento quindi 5 lavori di altrettanti creativissimi artisti, tutti fonte di idee originali, proposte con diverse tecniche decorative e realizzate con maestria. Cliccando sulle immagini verrete portati ai loro post originali.

Al mese di aprile risalgono i primi due lavori che vi mostro e curiosamente si rifanno entrambi al riciclo del fondo di un flacone di shampoo abbinato ad una lavorazione all'uncinetto.

Il primo è fatto da Carmela e Davide del blog  Pyros&Patch: si tratta di un magnifico cestino porta-lavoro, ispirato alle mie mini borsettine


Le mie sono proprio mini, adatte come bomboniera o profumatore per armadi e cassetti, per esempio; quello di Carmela invece è più grande, utile quindi come cestino porta-lavoro che abbia caratteristiche di leggerezza, praticità e possibilità di pulizia sicura e veloce.

Il secondo è di Gio del blog Stelledilatta che ha tratto ispirazione dal mio sacchettino semi-rigido di plastica e cotone e ha avuto un'idea strepitosa in più: ricamare la facciata anteriore del contenitore di plastica a punto croce.


Devo dire che quel cuoricino ricamato è proprio un'idea che rende questo sacchettino molto romantico e raffinato.

Il terzo riciclo-in-circolo è di Norma del blog Voglioilmondoacolori: si tratta di una cornice realizzata con del cartone recuperato da uno scatolone da imballaggio e costruita con il sistema che ho mostrato nel post delle cornicette fatte con i sottobicchieri di cartone.


Mi piace moltissimo l'aspetto grezzo del cartone lasciato al naturale.

Il quarto progetto è di Barbara del blog Accidentaccio che si è rifatta ad un mio lavoro di un paio di anni fa e cioè alla borsetta fatta con due dischi in vinile a 45 giri.


Nella foto qua sopra la vedete ritratta in compagnia di un simpatico orsetto: entrambi sono cimeli dei mitici anni '80, argomento che è stato il filo conduttore di una puntata della iniziativa delle 4 comari "Ispirazioni & Co."

Infine un riciclo-in-circolo fresco fresco; infatti parlo di un post apparso oggi nella community di G+ che si chiama "A tutto riciclo" ideata dalla bravissima scrappista Betta.


L'autrice di questi deliziosi cerchietti per capelli è Luisa (QUI il suo profilo di G+ e QUI il suo canale Youtube) e li ha decorati con dei fiori realizzati a partire da una rondella di sughero con petali lavorati all'uncinetto. La sua idea in più è quella di aver applicato un bottoncino in tinta al centro del cerchio di sughero e se andate ad ammirare il suo post vedrete come ha utilizzato lo stesso tipo di fiorellini per decorare graziosamente dei segnalibro.

Insomma, sarò ripetitiva, ma ogni volta mi stupisco e resto ammirata da come da un'idea ne nasca un'altra, che porta ad altre ancora, e in ognuna c'è un pezzo di chi la reinterpreta a proprio modo rendendo ogni pezzo unico e originale.

A presto! =)



venerdì 10 luglio 2015

Regalasi gattini + "INIZIATIVE IN CORSO" #13

Ecco i miei piccolini, ritratti il giorno in cui hanno compiuto 3 settimane,
cioè lunedì appena passato.


Come si vede dalla foto, sono un maschio e due femmine.
 Saranno svezzati verso la metà di agosto; il primo è già prenotato mentre
le seconde sono in cerca di una famiglia che le adotti.
Chi le prenderà con sè dovrà amarle come farei io.... cioè tantissimissimo.
Inoltre, così come accade con le nuove famiglie dei fratellini di Tosca,
mi piace ricevere ogni tanto delle foto e delle notizie sulla loro crescita, per mail.
Chi fosse interessato, può lasciarmi un commento o un messaggio privato.


********************

Ed ora, via alla tredicesima puntata del Linky Party dedicato alle 

decoriciclo

Condividete tutte quelle che volete, aiutandomi a creare un bel cartellone
ricco e fornito di spunti ed occasioni.

Ringrazio di cuore chi partecipa sempre con le rubriche fisse dei propri blog,
chi pubblicizza le proprie ricorrenze blogghesche,
chi condivide e divulga iniziative di vario genere dentro e fuori dai blog,
chi sbircia soltanto e non si lascia sfuggire tutto questo.

Per maggiori informazioni su questo linky party,
per prelevare il banner con codice html,
per consultare le precedenti puntate
(dato che alcune iniziative sono ancora in corso),
per le istruzioni su come inserire i propri link
consiglio
di dare un'occhiata alla

PAGINA "INIZIATIVE IN CORSO".

A presto! =)







mercoledì 1 luglio 2015

Sottopentola (o decorazione da parete) "musicale"

Ecco uno dei rari post deco-riciclosi che popoleranno questo blog in questa estate 2015. In realtà, questo oggetto è stato realizzato un paio di mesi fa, ma non ero ancora riuscita a pubblicarlo; si tratta di un sottopentola, fatto di tappi di sughero e spago, a forma di chiave di violino.


Ho predisposto una base di cartone recuperato da uno scatolone, disegnando la chiave di violino e ritagliandola con il taglierino. Poi vi ho incollato sopra i tappi tagliati a metà longitudinalmente, in alcuni casi sagomandoli per seguire le curve del disegno.


Per rifinire i bordi ho incollato 3 giri di spago lungo tutto il perimetro, all'altezza della base, per coprire lo spessore del cartone.
Dalle foto non si vede, ma ho rivestito anche la superficie inferiore con un foglio di sughero, di quelli che si usano per i rivestimenti murari, in modo da renderlo isolante e impermeabile.


Oltre che come sottopentola, questo oggetto può essere usato anche come decorazione da appendere alla parete e, con lo stesso sistema, può essere realizzato di qualsiasi forma e dimensione. Un esempio è il sottopentola che ho proposto come decorazione pasquale, a forma di campana.

A presto! =)

Con questo post partecipo a:

a casa con Manu


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...